NOTE TECNICHE

Non sono permesse riprese video e fotografiche, salvo accordi precedenti con la compagnia.

Lo spettacolo, della durata di circa 60 minuti, è adatto a tutti, e può essere rappresentato sia in teatro che in spazi non convenzionali. E' particolarmente indicato per le scuole medie e superiori.

La compagnia è in grado di adattarsi a qualsiasi ambiente ma sarebbe ideale la rappresentazione su un palco.


Scheda tecnica (PDF)
IL CORAZZIERE E ALTRE STORIE
Omaggio al piccolo gigante RENATO RASCEL


Cento anni fa nasceva, per caso (i genitori erano artisti di giro) a Torino, Renato Rascel, al secolo Renato Ranucci, protagonista della musica e del teatro leggero italiano. Nella sua lunghissima carriera (morto nel 1991), ha spaziato dall’avanspettacolo alla rivista, dalla commedia musicale all’intrattenimento televisivo e radiofonico. Tante canzoni – con la vittoria al Sanremo 1960 con “Romantica” cantata in coppia con “l’urlatore” Tony Dallara poi la scrittura di “Arrivederci Roma”, “Te voglio bene tanto tanto” (cantate insieme a Claudio Villa) – spettacoli teatrali e film, alcuni grandi successi e un personaggio divenuto riconoscibile al grande pubblico attraverso la televisione in coppia con grandi dell’epoca quali Mina, Dario Fò, Walter Chiari e una giovanissima Raffaella Carrà. Petrolini, dopo averlo visto in scena, lo indicò tra i “giovani” più promettenti del teatro romano.

Un viaggio per l’Italia! Le geografie dell’Italia si ridisegnano attorno a grandi successi, o piccole battute che hanno lasciato il segno. Prendono forma storie, canzoni, personaggi che raccontano l’Italia, la sua gente. Così irrompono le filastrocche, E’ arrivata la bufera/ è arrivato il temporale…, o l’ intercalare slittante del genere Laaa cognata…, Scùsino, Védano, E invece… pure. Ma anche Merci Beaucoup.