NOTE TECNICHE

Non sono permesse riprese video e fotografiche, salvo accordi precedenti con la compagnia.

Lo spettacolo, della durata di circa 60 minuti, è adatto a tutti, e può essere rappresentato sia in teatro (sua sede naturale) che in spazi non convenzionali.

La compagnia è in grado di adattarsi a qualsiasi ambiente ma sarebbe ideale la rappresentazione su un palco.
COLLEZIONARE BELLEZZA

spettacolo realizzato in collaborazione col Museo di Arte moderna di Genova Nervi

Questo è il racconto della visione di un Museo.

Al di là di ogni quadro c’è un’immagine catturata che è lo specchio di un’epoca. Un pittore, una modella, un paesaggio... Cosa è rimasto di loro? E quel casuale incontro riporta ad un mondo passato... Chi ha fortemente voluto quel quadro? Chi ha permesso che ognuna di queste opere abitasse questa stanza isolata e poi ad una ad una le altre stanze? Dove sono ora gli oggetti che hanno accompagnato il desiderio di raccogliere insieme tutta questa bellezza?

“Collezionare bellezza” si propone questo: partire da uno spunto “piccolo” personale, intimo, come sempre è il singolo rapporto emozionale con l’opera d’arte, per aprire il respiro del racconto fino a farlo arrivare a di là del mare, nell’Argentina del secolo passato incontrando le storie uomini pragmatici: imprenditori, collezionisti, mercanti d’arte, pittori... delle loro mogli, modelle, figlie... In un’epoca inquieta, ma sempre piena di bellezza. Perchè è la bellezza quella che salva anche nei momenti più bui della storia. Questo è un racconto che scivola sulle note di due strumenti e su una voce.

Comincia in un luogo piccolo, passa per il mondo e torna vivo agli occhi di chi ascolta la storia della bellezza che lo circonda.

Lo spettacolo si prefigge di partire dallo studio e l’osservazione dei materiali originali, creando un, seppur parziale, percorso che permetta allo spettatore di riconoscere e appassionarsi alla storia della Collezione